Skip to main content

Continuano gli sforzi dell’esercito russo per ristabilire l’ordine in Siria.

Attraverso la mediazione dei militari di Mosca, infatti, nel villaggio di Tel Shehab, sul confine con la Giordania, è iniziato il processo di consegna delle armi da parte dei ribelli.

Fin dall’inizio dei moti anti governativi che hanno attraversato il paese, infatti, Tel Shehab era divenuto una delle roccaforti dei ribelli.

Si prevede che l’azione dei militari russi nelle prossime settimane porterà le province di Daraa (di cui Tel Shehab fa parte) e Quneitra nuovamente sotto il controllo del governo siriano.

A quel punto, nessuna città della Siria sarà fuori dal controllo dell’esercito siriano.