Chernobyl, le fiamme non si fermano. Il sito nucleare è sicuro?

Chernobyl, le fiamme non si fermano. Il sito nucleare è sicuro?

Non si ferma l’incendio esploso nella zona di Chernobyl. Le fiamme hanno raggiunto la città di Pripyat e si trova a due chilometri dal sito di stoccaggio dei rifiuti radioattivi di Podlesny. A renderlo noto è Yaroslav Emelianenko, membro del consiglio pubblico dell’Agenzia statale ucraina per la gestione della zona di esclusione, che denuncia anche come la situazione non sia affatto sotto controllo come sostengono le autorità locali. Sorgono dubbi sulla gestione del fondo messo a disposizione dalla Commissione Europea, che fino ad ora ha investito 730 milioni di euro in progetti per la messa in sicurezza dell’area. Non è infatti la prima volta che la zona di Chernobyl viene colpita da incendi estivi: nel 2018 solamente l’intervento di 130 uomini, due aerei e un elicottero era riuscito a domare le fiamme, scongiurando così fortunatamente un aumento della radioattività.

Post a Comment

quattordici − 8 =

#SEGUICI SU INSTAGRAM