Golfo di Guinea: salvi i quindici marittimi rapiti il mese scorso

Golfo di Guinea: salvi i quindici marittimi rapiti il mese scorso

Sono stati rilasciati nelle ultime ore i quindici marittimi rapiti dai pirati l’11 marzo scorso a circa 210 miglia nautiche (390 km) a sud di Cotonou (città del Benin) mentre erano in viaggio da Riga, capitale della Lettonia, a Lagos, in Nigeria.

 

La compagnia marittima, De Poli Tankers, ha infatti dichiarato in un comunicato stampa: “Tutti i membri della nave Davide B sono ora al sicuro e possono tornare dalle loro famiglie nell’Europa orientale e nelle Filippine”.

 

Episodi simili sono comuni nel Golfo di Guinea. Secondo l’International Maritime Bureau (Imb), infatti, la zona è costantemente presa d’assalto dai pirati nigeriani e ha subito 130 rapimenti nell’ultimo anno (solo altri cinque si sono verificati in altre aree geografiche in tutto il mondo).

 

Lo scorso mese Maersk (gigante mondiale del trasporto marittimo) ha invocato l’aiuto dei governi internazionali per proteggere le rotte di navigazione al largo della costa dell’Africa occidentale.

Post a Comment

7 − cinque =

#SEGUICI SU INSTAGRAM