Il Coronavirus costringe al rinvio delle elezioni di otto paesi sudamericani

Il Coronavirus costringe al rinvio delle elezioni di otto paesi sudamericani

Sono state rinviate le elezioni previste in 8 paesi dell’America Latina a causa dell’emergenza Coronavirus. In particolare, l’epidemia ha colpito maggiormente il Cile e la Bolivia. In quest’ultimo paese i risultati delle scorse elezioni politiche sono stati annullati a causa di presunti brogli, che hanno portato all’esilio dell’ex presidente Evo Morales. L’esecutivo è ora retto dal senatore Janine Agnes, ed il 3 maggio avrebbero dovuto svolgersi nuove elezioni. Diversa la situazione del Cile, dove le proteste antigovernative dello scorso anno avevano portato ad un referendum per una riforma costituzionale, previsto per il 26 aprile ed ora rinviato ad ottobre. Rinviate invece di un anno le elezioni regionali. Nei restanti 6 paesi (Argentina, Colombia, Messico, Paraguay, Perù e Uruguay), le elezioni municipali previste per il 2020 sono state rinviate a data da destinarsi.

Post a Comment

venti − 4 =

#SEGUICI SU INSTAGRAM