USA, Biden ai non vaccinati: “La nostra pazienza è quasi finita”

USA, Biden ai non vaccinati: “La nostra pazienza è quasi finita”

Obbligo vaccinale in vista negli Stati Uniti, dove secondo Fox News Biden si prepara ad imporre la vaccinazione per 100 milioni di americani.

 

A voler parzialmente confermare la tesi dell’emittente statunitense, storicamente schierata con i Repubblicani e dunque contro Biden, le parole dello stesso presidente americano.

 

Nel suo ultimo discorso, Biden si è infatti rivolto ai non vaccinati dicendo che «la nostra pazienza sta per finire».

 

Negli Stati Uniti l’obbligo vaccinale, che ha già riguardato numerose categorie tra cui quella dei militari, si prepara ora ad investire tutti i dipendenti della Casa Bianca.

 

«Gli impiegati federali – ha detto la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki – avranno 75 giorni per vaccinarsi. Se si rifiutano di ricevere il vaccino saranno sottoposti a un procedimento disciplinare».

 

Sebbene con eccezioni per motivi religiosi o sanitari, l’obbligo riguarderà tutti i dipendenti dell’esecutivo: si tratta complessivamente di più di 4 milioni di persone.

 

In costante crollo nei sondaggi, Biden soffre non solo per la ritirata dall’Afghanistan ma anche per l’impennata della pandemia, che in campagna elettorale aveva promesso di sconfiggere definitivamente, e per il conseguente rallentamento dell’economia.

 

Per questo il presidente starebbe elaborando un piano in 6 punti che passa proprio dal rendere l’obbligo vaccinale per i dipendenti del ramo esecutivo un “modello” per il resto delle amministrazioni pubbliche e per i privati.

 

Se infatti la visione della Casa Bianca sembra andare fortemente nella direzione di un obbligo vaccinale, Biden deve fare i conti con le autonomie decisionali dei singoli Stati americani.

Post a Comment

6 + 10 =

#SEGUICI SU INSTAGRAM